Rassegna stampa

PER I PRECARI DELLA SCUOLA FUTURO NERISSIMO

Inserito da admin il 1 Settembre, 2011 - 19:48

Per il personale della scuola si annuncia un anno scolastico senza lavoro e senza stipendio. Le recenti immissioni in ruolo se da un lato hanno dato una boccata d'ossigeno ai precari, dall'altro hanno assottigliato la possibilità per altri colleghi di avere la nomina annuale. Ieri mattina all'Istituto tecnico Chironi le impiegate dell'ufficio scolastico provinciale hanno assegnato gli incarichi annuali agli insegnanti, nei giorni scorsi è toccato ai bidelli e agli impiegati, e in tanti si sono visti negare persino l'assegnazione dei pochi ritagli di ore rimasti.

( categories: Rassegna stampa )

Scuola, entrano in ruolo 848 insegnanti

Inserito da admin il 11 Agosto, 2011 - 07:52
la nuovaScuola, entrano in ruolo 848 insegnanti
 
Per bidelli e impiegati quasi 700 nuovi posti. La Gilda: «Roma ha dovuto cedere»
 
 
 
 
 NUORO. È costato quattro mesi di battaglie, riunioni e duri scontri al ministero e a Palazzo Chigi, tra musi lunghi di Maria Stella Gelmini e pungenti botta e risposta tra sindacalisti e Renato Brunetta, ma alla fine le agognate immissioni in ruolo dei precari storici sono arrivate e porteranno una piccola ventata di ossigeno alle scuole sarde che arrancano tra tagli e carenze. I dati che riguardano le singole regioni risalgono solo ad avant’ieri sera e la Gilda li ha diffusi già dalle 22.30 di martedì notte: in tutta la Sardegna verranno immessi in ruolo 848 docenti.

 In testa, c’è Cagliari, con 364 precari che saranno assunti dal primo settembre, segue Sassari, con 240, Nuoro con 176, e Oristano, fanalino di coda, 68. La maggior parte delle immissioni in ruolo nell’isola andranno a colmare le carenze di docenti nella scuola media, in misura minore alle superiori, in misura quasi inesistente, invece, alla scuola elementare. In quest’ultimo ordine di scuola, infatti, i docenti già presenti risultano essere abbastanza, quindi il ministero ha deciso di non pescarne troppi altri. Tant’è che, come rileva la Gilda, ci sono province come quella di Nuoro, dove non ne verrà immesso in ruolo neppure uno solo. Mentre a Oristano, i precari assunti per le elementari saranno solo due.

Va un po’ meglio a Cagliari, con 31 maestri freschi di nomina che si apprestano a salire in cattedra tra poche settimane, dal primo settembre. L’accordo siglato qualche giorno fa, a Roma, porta anche la firma di una sindacalista sarda: è la nuorese Maria Domenica Di Patre, vicecoordinatrice nazionale della Gilda, responsabile del sindacato in provincia di Nuoro, e protagonista di decise prese di posizione al ministero, in questi mesi di infuocate contrattazioni. L’ultima risale a qualche giorno fa, in una sala romana del dicastero della scuola, prima che parlamentari e politici vari smobilitassero per le ferie. Ore e ore a trattare su nomine, immissioni in ruolo, contratto nazionale, scatti di anzianità e dintorni. Da un lato, il ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, un rappresentante del ministro del Tesoro, Giulio Tremonti. Dall’altra, tra tanti sindacalisti nazionali, l’unica sarda presente nella sale romane: Maria Di Patre, della Gilda.

( categories: Rassegna stampa )

SCUOLA, TUTTI UNITI CONTRO I TAGLI

Inserito da admin il 21 Giugno, 2011 - 08:12

la nuova 21 giugno 2011L’appello. Forze sociali mobilitate per salvare gli organici e i corsi serali a rischio
 
Scuola, tutti uniti contro i tagli
 
L’assessore all’Istruzione Ticca: «La Regione intervenga»
 
 
 
FRANCESCA PUDDU

 NUORO. Salvaguardare «l’ultimo presidio dello Stato» nella maggior parte delle comunità sarde. Parte da Nuoro il nuovo appello a una manifestazione unitaria per la scuola nell’isola.
 Il mondo della scuola si confronta sulle azioni da mettere in campo contro i tagli agli organici di docenti, personale amministrativo e collaboratori scolastici degli istituti della provincia. «Venerdì saremo a Cagliari per chiedere alla Regione di intervenire», ha annunciato l’assessore provinciale all’Istruzione Giovanna Ticca che ieri ha presieduto un incontro con gli amministratori, i dirigenti scolastici e i sindacati. «Coinvolgeremo gli enti locali e i presidi delle scuole di tutte le province: una spaccatura sarebbe disastrosa e indebolirebbe tutto il sistema scuola», ha continuato l’assessore alla ricerca di una ricomposizione del fronte sindacale.

( categories: Sindacato )

La Gilda: spariranno intere classi, è ora di mobilitarsi

Inserito da admin il 13 Giugno, 2011 - 14:22

Superiori, nuovi tagli in vista
 
La Gilda: spariranno intere classi, è ora di mobilitarsi
 
Sei docenti in meno alle Magistrali, a Gavoi salta la prima liceo
 
VALERIA GIANOGLIO

 NUORO. Prima, arriva una telefonata da Gavoi. «Da settembre cancelleranno la prima liceo classico». Poi, alla spicciolata, arrivano un mucchio di segnalazioni dall’istituto Magistrale di Nuoro: «Sei docenti, dal prossimo anno scolastico, saranno in soprannumero». Infine, alcune chiamate, disperate, da Osini: «Vogliono unificare la prima, seconda e terza media, in una classe unica». E alla Gilda nuorese cominciano a sentire forte la puzza di bruciato e di nuovi, feroci, tagli che nessuno aveva preventivato. Maria Domenica Di Patre, coordinatrice provinciale del sindacato e numero due nazionale, parte decisa all’attacco. Telefonate, “udienze” al Provveditorato provinciale, comunicazioni con il ministero. Gratta gratta, dopo essersi confrontata a Roma con i colleghi di altre parti d’Italia, scopre, la sindacalista, che la provincia di Nuoro e l’intera Sardegna sono le uniche zone in tutto lo Stivale dove l’ufficio scolastico regionale non ha informato i sindacati sui nuovi tagli. In provincia, le cattedre tagliate, si aggirano intorno a sessanta.

( categories: Sindacato )

La Gilda assegna il «Civetta d'oro» ad Albino Bernardini

Inserito da admin il 17 Maggio, 2011 - 06:38
la nuova 17 maggio 2011Un premio al maestro di vita

 La Gilda assegna il «Civetta d'oro» ad Albino Bernardini

GIANLUCA CORSI

( categories: Sindacato )