Vita scolastica

CHIUSURA ELETTORALE DELLE SCUOLE, NESSUN OBBLIGO DI SERVIZIO PER I DOCENTI

Inserito da admin il 21 Febbraio, 2013 - 21:01
elezioni_seggioSi svolgeranno domenica 24 febbraio, dalle 8 alle 22, e lunedì 25 febbraio 2013, dalle 7 alle 15, le elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento. Per gli stessi giorni si voterà per le amministrative regionali in Lombardia, Molise e Lazio.

Nell´ imminenza delle prossime elezioni, abbiamo predisposto un quadro di sintesi delle norme che regolano i permessi elettorali.

Ci arrivano richieste di chiarimenti circa il comportamento corretto riguardo alle assenze del personale docente nelle giornate di chiusura dei plessi scolastici adibiti a seggi elettorali.

Nel riaffermare ancora una volta che il tema della chiusura temporanea delle sedi scolastiche, quando ha ripercussioni sul rapporto di lavoro intercorrente con i lavoratori, trova risposta nei principi giuridici contrattuali, riproponiamo quanto già pubblicato al riguardo.

( categories: Vita scolastica )

CIRCOLARE 7 DEL 9 FEBBRAIO 2013 - FORMAZIONE COMMISSIONI ESAMI DI STATO

Inserito da admin il 20 Febbraio, 2013 - 21:04
miurIl Miur ha emanato la circolare n. 7 del 19 febbraio 2013 avente per oggetto:"Formazione delle commissioni degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d´istruzione secondaria di secondo grado per l´anno scolastico 2012/2013."

Le schede di partecipazione mod. ES-1 andranno presentate tramite istanze on-line entro le ore 18,00 del giorno 12 marzo 2013.

Di seguito la tempificazione dei principali adempimenti amministrativi e tecnici:

- 21 febbraio 2013: termine per la designazione dei commissari interni da parte dei consigli di classe e delle proposte di configurazione da parte dei dirigenti scolastici

( categories: Vita scolastica )

FONDI ALLE SCUOLE, INVIATO ACCONTO DI 527 MILIONI

Inserito da admin il 19 Febbraio, 2013 - 07:38

abacoIl MIUR ha pubblicato il Decreto del Direttore Generale 11 febbraio 2013 con cui, per l'a s 2012/13 sono disposte le assegnazioni in acconto a favore delle istituzioni scolastiche statali, per le somme a fianco di ciascuna indicate, come      specificato nell'allegato elenco A - che costituisce parte integrante e sostanziale del decreto, - per il complessivo importo di € 527.072.479,04, comprensivo di  FIS, Funzioni strumentali, Incarichi specifici, Ore eccedenti sostituzione docenti assenti e Progetti Pratica sportiva.

( categories: Vita scolastica )

INCONTRO AL MIUR SU LICEI MUSICALI E COREUTICI

Inserito da admin il 15 Febbraio, 2013 - 17:50
In data odierna si è tenuto un incontro presso il Miur per discutere il seguente o.d.g.: licei musicali e coreutici e licei artistici;quadri orari e classi di concorso.

La delegazione Gilda-Unams ha rappresentato le difficoltà dei licei musicali per quanto riguarda l'organizzazione dei laboratori di musica di insieme e le lezioni di strumento musicale.

In particolare la nostra delegazione ha chiesto che l'amministrazione emani una nota per spiegare che il monte orario dei laboratori è di 8 ore:

2 ore per la musica da camera;

2 ore per la musica corale,

2 ore per la musica per fiati

2 ore per la musica per archi.

In più la delegazione Gilda-Unams ha sollecitato l'amministrazione ad inserire anche un chiarimento sull'organizzazione delle lezioni di strumento musicale, specificando che le 2 ore dello strumento principale devono intendersi come 2 ore di lezione individuale per ogni alunno e non un'ora di lezione e un'altra di ascolto.

( categories: Vita scolastica )

LE NORME SUI PERMESSI ELETTORALI

Inserito da admin il 8 Febbraio, 2013 - 08:49

votareASSENZA DAL LAVORO DEI DIPENDENTI CHE SI RECANO A VOTARE IN COMUNI DIVERSI DA QUELLI OVE PRESTANO L'ATTIVITÀ LAVORATIVA
Non è previsto alcun permesso specifico
per recarsi a votare, fatto salvo quanto indicato nel paragrafo successivo.
È comunque pacifico il diritto del lavoratore a chiedere - ed ottenere - permessi non retribuiti o ferie per raggiungere il proprio comune di residenza con i mezzi di trasporto ordinari (treno, aereo, nave).
Solo il personale con rapporto a tempo indeterminato dei comparti pubblici può fruire, a tale scopo, dei permessi retribuiti previsti contrattualmente, se non ancora utilizzati.

PERMESSO RETRIBUITI AI DIPENDENTI PUBBLICI PER ESERCITARE IL DIRITTO DI VOTO
La materia è disciplinata dalla circolare della ragioneria generale dello Stato Igop n. 23 del 10.3.1992. La concessione del permesso retribuito per recarsi a votare in  comune diverso da quello della sede di servizio, ai sensi dell' art. 118 del DPR 30.3.1957, n. 361, è previsto solo nell'ipotesi in cui il lavoratore risulti trasferito di sede nell'approssimarsi delle elezioni il quale, anche se abbia provveduto nel
prescritto termine di 20 giorni a chiedere il trasferimento di residenza, non abbia ottenuto in tempo l'iscrizione nelle liste elettorali della nuova sede di servizio.
Qualora ricorra la predetta circostanza al lavoratore va riconosciuto il permesso retribuito per l'esercizio del diritto di voto entro i limiti di tempo stabiliti dal Ministero del Tesoro con Decreto 5.3.1992 sotto indicati, comprensivi del tempo occorrente per il viaggio di andata e ritorno:
un giorno per le distanze da 350 a 700 chilometri;
due giorni per le distanze oltre i 700 chilometri o per spostamenti da e per le
isole.

( categories: Vita scolastica )