Vita scolastica

AUDIZIONE VII COMMISSIONE SENATO SU PROGETTO DI LEGGE 953 E 3542 - EX APREA

Inserito da admin il 20 Novembre, 2012 - 19:48
AUDIZIONE VII COMMISSIONE SENATO SU PROGETTO DI LEGGE 953 E 3542
NORME PER L'AUTOGOVERNO DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI

 Roma, 20 novembre 2012

( categories: Vita scolastica )

USR Sardegna, Progetto di formazione per i docenti e i dirigenti scolastici del primo ciclo di istruzione

Inserito da admin il 10 Novembre, 2012 - 08:03

Riceviamo dall'Ufficio Scolastico Regionale e pubblichiamo la circolare Prot. AOODRSA.REG.UFF. n. 17098  - Progetto di formazione per i docenti e i dirigenti scolastici del primo ciclo di istruzione

 

Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche del  primo ciclo di Istruzione della Regione Sardegna
                                     
LORO SEDI
                
       
Oggetto: Progetto di formazione per i docenti e i dirigenti scolastici del primo ciclo di istruzione.


Nell’ambito delle azioni di formazione per docenti e dirigenti, questo Ufficio Scolastico Regionale ha predisposto un progetto di formazione e supporto diretto alle istituzioni scolastiche del primo ciclo e in particolare agli istituti comprensivi.
L’iniziativa nasce dalla particolare situazione di difficoltà che vivono molte scuole della Sardegna in termini di insuccesso, dispersione e bassi livelli di apprendimento e che necessita di una attenta riflessione al fine di individuare le più opportune strategie di contrasto al fenomeno partendo dalle singole autonomie scolastiche interessate.
In questa logica, il progetto di cui trattasi, all’interno del quadro tracciato dalle indicazioni Nazionali per la Scuola dell’infanzia e il primo ciclo dell’istruzione, vuole favorire la riflessione su tematiche di grande attualità, partendo dall’esigenza della condivisione di un’idea di apprendimento per arrivare a una conseguente progettazione curricolare collegiale, a nuove forme di organizzazione, alla costruzione di idonei ambienti di apprendimento, alla condivisione di criteri e alla scelta/costruzione di idonei strumenti di valutazione.
I destinatari di questa attività di formazione sono i Collegi dei docenti e il Dirigente Scolastico che devono rappresentare i riferimenti attivi indispensabili per qualsiasi programmazione didattica condivisa ed efficace.
Si invitano pertanto le SS.LL a voler illustrare al Collegio i contenuti del progetto che si allega alla presente, sensibilizzando i docenti sulla valenza dell’iniziativa e sulla ricaduta che momenti di riflessione, di confronto e di discussione possono avere per il miglioramento della qualità degli apprendimenti.
L ’adesione all’attività di formazione dovrà essere comunicata a questo Ufficio con la trasmissione del modulo allegato debitamente compilato entro e non oltre il 16 novembre 2012.
 
                                            
    F.TO   Il Direttore Generale
                 Enrico Tocco

( categories: Vita scolastica )

Sarebbe questo l'emendamento? Non c'è limite al peggio... Un 41bis per la scuola: sepolti dalla burocrazia

Inserito da admin il 6 Novembre, 2012 - 21:09
Nella 7ª Commissione Parlamentare, Pdl, UdC e PD stanno elaborando il seguente emendamento alla legge "di stabilità" (fonte: Bollettino della Camera dei Deputati) ...

Dopo il comma 41 inserire i seguenti:

41-bis. Il regime d'impegno e l'articolazione dell'orario del personale docente nominato sui posti dell'organico di diritto delle scuole superiori di primo e secondo grado, comprende sia le attività di insegnamento curriculare, sia i connessi compiti preparatori, organizzativi e di verifica, nonché esami e scrutini, programmazione, progettazione e ricerca, valutazione, documentazione, aggiornamento e formazione, preparazione dei lavori degli organi collegiali, partecipazione alle riunioni collegiali e attuazione delle delibere adottate, attività interdidattiche.
( categories: Vita scolastica )

RITORNA L'ANTICA BUONUSCITA E LA TRATTENUTA PREVIDENZIALE DIVENTA LEGITTIMA

Inserito da admin il 5 Novembre, 2012 - 21:33
Sulla G.U. n. 254 del 30/10/2012 è stato pubblicato il Decreto legge n. 185 del 2012 che ha per oggetto: "Disposizioni urgenti in materia di trattamento di fine servizio dei pubblici dipendenti".

Viene così abrogato il comma 10 dell'art. 12 del D.L. 78/2010 che prevedeva, con effetto sulle anzianità contributive maturate dall'!/1/2011, che il computo dei Trattamenti di Fine Servizio, comunque denominati, dei pubblici dipendenti fosse effettuato secondo le regole di cui all'art. 2120 del codice civile, con l'applicazione dell'aliquota del 6,91 per cento.
Di fatto il provvedimento del Governo dispone il ritorno alla previgente indennità di buonuscita e, di conseguenza, diventa legittima la trattenuta previdenziale applicata mensilmente sullo stipendio.
Va ricordato che il comma 10 citato stabiliva per tutti i pubblici dipendenti il passaggio dalla buonuscita, comunque denominata, al Trattamento di Fine Rapporto. Le amministrazioni però hanno continuato ad applicare la trattenuta del 2,50% dell'80% della retribuzione utile (indicata sul cedolino dello stipendio alla voce "Opera di previdenza / TFR"); trattenuta che è stata dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale con la recente sentenza n. 223 del 2012.

( categories: Vita scolastica )

INCONTRO AL MIUR DEL 9 OTTOBRE SU CONCORSO, FORMAZIONE DOCENTI E RICONVERSIONE SU SOSTEGNO

Inserito da admin il 10 Ottobre, 2012 - 14:33
In data 9 ottobre 2012 si è tenuto fra il MIUR e le OO.SS. un lungo incontro che ha affrontato varie tematiche.

 

CONCORSI - Il Dott. Chiappetta, che ha presieduto la prima parte dell' incontro, ha dato alcune informazioni relative alla piattaforma on line per i concorsi per esami e titoli, esplicitando che è prevista da parte degli interessati la dichiarazione di appartenenza ai ruoli in qualità di docenti. Qualora la prevista risposta venga elusa, sarà generata automaticamente una mail di esclusione dal concorso di tutti coloro che sono titolari di contratto a tempo indeterminato.
La parte relativa alle professionalità possedute dai singoli aspiranti - per quanto prevista - è facoltativa.

E' obbligatoria, invece - malgrado non sia prevista nella compilazione on line della domanda di partecipazione ai concorsi - l' indicazione degli esami sostenuti che consentono a chi è in possesso di determinate lauree di poter partecipare alle prove d' esame. In assenza di tali indicazioni le lauree condizionate non saranno prese in considerazione e, pertanto, chi avrà omesso tali indicazioni sarà escluso.
Poichè sono molteplici le disposizioni emanate - a partire dal DM 39/98 per le singole classi di concorso e dal DM 354/98 per gli ambiti disciplinari - per individuare i titoli d' accesso alle prove concorsuali, s' invitano coloro che risultano in possesso di titoli la cui spendibilità non è certa di presentare comunque la domanda, dichiarando correttamente ed esaustivamente i titoli posseduti, lasciando all' Amministrazione il compito di procedere ad eventuali esclusioni.
Nei prossimi giorni sarà attivata la funzione che consentirà di dichiarare i titoli valutabili posseduti.

( categories: Vita scolastica )