Comunicati Gilda

BIMBO SOFFOCATO, GILDA: AL SUD SITUAZIONI DELLE MENSE STRUTTURALMENTE INTOLLERABILI

Inserito da admin il 22 Marzo, 2013 - 18:23
“In molte scuole, soprattutto del Sud, le situazioni delle mense sono strutturalmente intollerabili: in assenza di locali appositamente adibiti alla refezione, i bambini sono costretti a consumare i pasti sui banchi e ovunque manca il servizio medico scolastico che è fondamentale per fornire un soccorso tempestivo in caso di necessità ed evitare tragedie come quella avvenuta nella materna Minucci di Napoli”. Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, interviene sulla polemica esplosa dopo la morte del piccolo Patrizio Castiglia, il bimbo di 4 anni rimasto soffocato dalla mozzarella mentre mangiava a scuola durante la refezione.
 

“Si tratta di una tragedia enorme – afferma Di Meglio – ma ha ragione l’assessore comunale all’Istruzione, Annamaria Palmieri, quando dice che non bisogna demonizzare gli insegnanti. Purtroppo molte scuole soffrono di gravi carenze strutturali: non è ammissibile che gli alunni debbano mangiare nelle stesse aule dove si svolge l’attività didattica e che gli istituti scolastici non possano contare sulla presenza di personale paramedico. Bisogna smetterla con l’improvvisazione – conclude Di Meglio – e procedere a una riorganizzazione seria e scrupolosa di strutture e servizi”.
Roma, 22 marzo 2013
( categories: Comunicati Gilda )

TFA SPECIALI E RIDUZIONE PERCORSI SCOLASTICI, GILDA: DA PROFUMO UN COLPO DI MANO DI GRAVITA’ INAUDITA

Inserito da admin il 22 Marzo, 2013 - 18:17
“Un colpo di mano di gravità inaudita e in totale disprezzo dei sindacati e del nuovo governo che è in procinto di insediarsi”. Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta con parole dure il blitz con cui entro la mezzanotte di oggi il ministro dell’Istruzione uscente, Francesco Profumo, intende firmare due decreti riguardanti i Tfa speciali e la riduzione di un anno dei percorsi scolastici.
“Ieri sera alle 19 abbiamo ricevuto la convocazione per un incontro che si è svolto questa mattina alle 11 a viale Trastevere– afferma Di Meglio – ma Profumo non ha partecipato, delegando altri dirigenti del ministero, e ai sindacati non è stata presentata alcuna bozza dei due decreti in questione”.
Per quanto riguarda i Tfa speciali, l’intenzione di Profumo è di istituire test di accesso non selettivi basati su prove di cultura generale, mentre sul fronte della riduzione di un anno dei percorsi scolastici il decreto prevederebbe varie forme di sperimentazione, tra cui l’anticipo della scuola dell’infanzia e il taglio di un anno delle scuole superiori.
“Si tratta di atti di grande rilievo politico – tuona il coordinatore nazionale della Gilda – che il ministro uscente vuole adottare senza alcun confronto con le organizzazioni sindacali e pregiudicando i poteri del nuovo governo”
( categories: Comunicati Gilda )

RECUPERO SCATTI, SOTTOSCRITTO ACCORDO DEFINITIVO PARERE POSITIVO DELLA CORTE DEI CONTI

Inserito da admin il 13 Marzo, 2013 - 13:37

salvadanaio-rotto1Oggi presso la sede dell'ARAN è stato finalmente sottoscritto l'accordo definitivo sugli scatti del 2011 dopo il visto positivo della Corte dei Conti.

L' accordo prevede il recupero per tutta la categoria dell'ulteriore anno di anzianità che era stato congelato dal governo Berlusconi-Tremonti con la manovra finanziaria del 2010 (blocco dei contratti e degli scatti 2010-2011- 2012). La mobilitazione unitaria di FGU-Gilda degli Insegnanti, che per prima aveva indetto su tale tema la mobilitazione della categoria, di CISL, UIL e SNALS, aveva portato ad una revisione del blocco degli scatti con la legge 122 a cui è seguito il decreto interministeriale del gennaio 2011 con il recupero della prima annualità (2010).
Ricordiamo i principali punti della Legge 122 del 2010 ed il decreto interministeriale del gennaio 2011:
• Si destina al pagamento degli scatti di anzianità, per il triennio di blocco contrattuale (2010-2012)
le risorse derivanti dal 30% di risparmi previsti dal decreto 133 (quello dei tagli agli organici
del personale della scuola in tre anni) previa certificazione dei risparmi.
• L'erogazione delle risorse è finalizzata nei tre anni
• Viene salvaguardata la validità giuridica
• Al pagamento degli scatti possono essere destinate risorse da individuare in esito ad una specifica
sessione negoziale concernente interventi in materia contrattuale per il personale della scuola.
• La destinazione delle risorse è stabilita con decreto interministeriale Istruzione – Economia.

( categories: Comunicati Gilda )

ESAMI DI MATURITA’, GILDA: PER I COMMISSARI INTERNI RETRIBUZIONE INADEGUATA

Inserito da admin il 1 Marzo, 2013 - 14:56
tasche_vuote“La retribuzione per i membri interni delle commissioni d’esame degli esami di maturità è totalmente inadeguata rispetto al compito delicato e professionalmente impegnativo svolto dai docenti”.
La Gilda degli Insegnanti punta l’indice contro la Nota MIUR 7321/2012 con cui il Ministero dell’Istruzione ha deciso unilateralmente di ridurre i compensi assegnati ai commissari interni, prevedendo pagamenti aggiuntivi soltanto se operano su più commissioni e non, come stabilito dalla precedente nota del 2007, anche nel caso in cui esercitino la loro funzione in due classi della stessa commissione.
“Riteniamo inaccettabile questo comportamento dell’amministrazione – conclude la Gilda - e chiediamo un incontro urgente al Miur per discutere del problema, invitando viale Trastevere a rivedere la circolare e a ripristinare la precedente retribuzione per i commissari interni”.
Roma, 1 marzo 2013
( categories: Comunicati Gilda )

SCUOLA, GILDA: OK VIA LIBERA ACCORDO SU SCATTI. ORA TEMPI RAPIDI

Inserito da admin il 16 Febbraio, 2013 - 11:09

 "Finalmente il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all'accordo sugli scatti di anzianità 2011. Speriamo che in pochi giorni si possa andare all'Aran e che, quindi, i docenti possano a breve riscuotere, compresi gli arretrati".

Lo dice in una nota, Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, all'indomani dell'approvazione in Cdm del provvedimento.
Il sindacalista sottolinea, quindi, l'importanza dell'ulteriore passo avanti "in questo percorso che ha visto la Gilda in prima fila insieme alle altre sigle che hanno condiviso, con la stessa determinazione, la battaglia al fianco di chi lavora nel mondo della scuola".
Roma, 16 febbraio 2013

( categories: Comunicati Gilda )