tel. 0784 399124 - 32313        fax 0784 208681     email: [email protected]

Cari colleghi e cari visitatori, dopo sette anni di ininterrotto servizio, il sito della Gilda degli Insegnanti di Nuoro, rinnovato nella grafica e potenziato nei contenuti, si trasferisce su www.gildanuoro.it Le pagine del vecchio sito restano on line, a disposizione come archivio storico. Buona navigazione a tutti!!

SCUOLA, GILDA: DIPLOMA A 18 ANNI E’ SCELTA SBAGLIATA

Inserito da admin il 25 Gennaio, 2013 - 17:55

scuola di asini"In un periodo di crisi come quello attuale, la scelta di ridurre di un anno la scuola per i giovani italiani ci sembra, ancora una volta, un facile modo per tagliare le spese dello Stato sull'istruzione e comprimere cattedre, con lo scopo di diminuire il numero degli insegnanti". Pollice verso della FGU-Gilda degli Insegnanti sulle proposte avanzate dalla Commissione tecnica di esperti nominata dal ministro dell'Istruzione Francesco Profumo per studiare la possibilità di anticipare a 18 anni il conseguimento del diploma.


 "Un'ipotesi allo studio che ci lascia perplessi – sottolinea il coordinatore nazionale del sindacato, Rino Di Meglio – soprattutto alla luce delle statistiche sia nazionali che internazionali. Tutti i dati, infatti, fotografano una realtà precisa: l'Italia investe per la scuola, in percentuale sul Pil, meno della media europea".
Le proposte all'esame della Commissione di esperti, pur con diverse articolazioni, convergerebbero sulla necessità di ridurre di un anno (da 13 a 12) il percorso scolastico degli allievi italiani e quantificano i risparmi che in questo modo si potrebbero ottenere in 1 miliardo e 380 milioni di euro annui. Ma è sulle motivazioni psico-pedagogiche e culturali addotte che la Gilda vuole vederci chiaro: "Su tutte le argomentazioni, compresa quella che 'è così in tutta Europa' – continua Di Meglio – sarebbe bene aprire una franca discussione".

( categories: Comunicati Gilda )

COMMISSIONI CONCORSO, ELENCHI SORTEGGIATI

Inserito da admin il 25 Gennaio, 2013 - 08:54

Prot. n. AOODGPER 564     Roma, 24 gennaio 2013
Uff. III
 
Ai Direttori Generali degli UU.SS.RR.
LORO SEDI


OGGETTO: Presidenti e componenti delle commissioni concorso a cattedre personale docente. Invio elenchi dei sorteggiati


Si trasmettono gli elenchi degli aspiranti a presidente, commissario e membro aggregato delle commissioni del concorso bandito con DDG n. 82 del 24 settembre 2012. Com'è noto l'ordine degli aspiranti all'interno di tali elenchi è stato sorteggiato tramite apposita procedura lo scorso 22 gennaio.
Gli elenchi sono forniti sia in formato excel, sia in formato pdf.
Si fa presente che nell'elenco dei presidenti, docenti universitari possono essere presenti dei casi di incongruenza dovuta a domanda presentata per posto/classe di concorso/regione non bandito e di conseguenza non utilizzabile ai fini della composizione delle commissioni per la regione in questione.
Come anticipato nell'incontro del 18 gennaio u.s. la funzione di formazione delle commissioni verrà rilasciata agli uffici a partire dal prossimo 6 febbraio. Nell'attesa, le SS.LL sono invitate a procedere alla formazione delle commissioni seguendo puntualmente l'ordine derivante dal sorteggio, secondo le disposizioni indicate nell'OM n. 92.
Le nuove domande degli aspiranti, da acquisire tramite la riapertura delle funzioni indicata con la nota prot. n. 514 del 22 gennaio 2013 e valutate positivamente dalle SS.LL entro il 4 febbraio p.v., saranno anch'esse sottoposte ad apposito sorteggio, con le stesse modalità utilizzate lo scorso 22 gennaio. I relativi elenchi potranno essere utilizzati nel rispetto dell'ordine di sorteggio per formare le commissioni esclusivamente nell'ipotesi in cui allo stato risulti una carenza di candidature.
f.to IL DIRETTORE GENERALE
Luciano Chiappetta

( categories: Spazio precari )

Richiesta di incontro al MIUR su sussidio di disoccupazione ASPI

Inserito da admin il 22 Gennaio, 2013 - 09:35
Gentile dott. Chiappetta

a nome della scrivente organizzazione sindacale Le chiedo, con cortese urgenza un incontro sindacale sull'argomento qui sotto illustrato.
Come è noto, i disoccupati che dal 1° gennaio scorso non saranno in grado di vantare il possesso dei requisiti per l'Aspi, potranno fruire di un'indennità sussidiaria denominata mini-Aspi, che ha sostituito la vecchia indennità di disoccupazione con i requisiti ridotti.
I requisiti previsti dalla legge sono i seguenti: «almeno tredici settimane di contribuzione di attività lavorativa negli ultimi dodici mesi». Non di meno, con il messaggio 20774 del 17 dicembre scorso, l'Inps ha stabilito che chi ha maturato nel 2012 i requisiti per accedere all'indennità di disoccupazione con i requisiti ridotti, solo per quest'anno, potrà fruire ancora del beneficio calcolato con i vecchi requisiti (anzianità assicurativa di due anni, almeno 78 giornate di lavoro nell'anno precedente) e indipendentemente dallo stato di inoccupazione del lavoratore richiedente.

( categories: Spazio precari )

Concorso, elenco candidati ammessi alla prova scritta - Regione Sardegna

Inserito da admin il 21 Gennaio, 2013 - 14:19
L'USR Sardegna ha pubblicato l'elenco dei candidati ammessi alla prova scritta del Concorso indetto con DDG 82/2012. In allegato la nota dell'USR e l'elenco alfabetico.
( categories: Spazio precari )

CLASSI DI CONCORSO, GILDA: NO ALLO SVILIMENTO DELLA PROFESSIONE DOCENTE

Inserito da admin il 18 Gennaio, 2013 - 00:12
La Gilda degli Insegnanti dice no allo svilimento della professionalità dei docenti che si profila con il decreto sulle classi di concorso e chiede con forza di rinviare il provvedimento per consentire uno studio più approfondito su questo delicato argomento. La presa di posizione del sindacato guidato da Rino Di Meglio arriva dopo l’incontro avvenuto oggi a viale Trastevere.
«Il 28 gennaio ritorneremo al ministero dell’istruzione per discutere ancora della questione – spiega Di Meglio – ma noi continuiamo a essere critici sulla fretta con cui si vuole approvare un decreto così importante con un ministro senza governo e al termine del suo mandato. Il nostro timore – afferma il coordinatore nazionale della Gilda – è che questo provvedimento abbassi la qualità della scuola italiana e i requisiti professionali richiesti agli insegnanti».
«Un esempio: oggi chi è abilitato per insegnare lettere alle scuole medie – spiega Di Meglio – con il decreto sulle classi di concorso potrebbe partecipare ai concorsi a cattedra per greco e latino al liceo. Una revisione che contestiamo fortemente, perché aver sostenuto un solo esame universitario di una determinata materia non assicura la preparazione necessaria per poterla insegnare agli studenti. In questa operazione – conclude Di Meglio – intravediamo un passo verso l’abbassamento del valore legale del titolo di studio e la Gilda, che è prima di tutto un’associazione professionale degli insegnanti, non può accettarlo».
( categories: Comunicati Gilda )